Anello Monte San Bartolomeo

L’itinerario inizia nella zona del quartiere del Carmine, uno dei più antichi di Salò, lungo Via San Bartolomeo accanto     alla sede della Croce Rossa, indicazioni per il trekking della Bassa Via del Garda che seguiremo fino al Passo “La Stacca”. Attraversata la Strada Statale 45Bis si prosegue fino alla successiva biforcazione voltando a sinistra verso Via del Seminario. In prossimità di una piazzola dove è presente un piccolo parcheggio, si segue l’evidente sentiero che si inoltra in una suggestiva e fitta pineta. Tralasciando ogni bivio che si incrocia lungo il percorso e superata la variante per Renzano, si scorge sulla destra “la Corna” (387 m slm), uno sperone sul quale una sosta è obbligatoria per ammirare il belvedere sul golfo di Salò. Sul percorso piccole varianti condurranno al belvedere Isabella e al belvedere Amici del Golfo, altri punti panoramici con area picnic. Proseguendo il cammino, si esce dal bosco e si raggiunge la seicentescachiesetta di San Bartolomeo (465 m slm). Ritornati sui propri passi, si seguono i cartelli   della Bassa    Via del Garda  fino al Passo “La Stacca” (443 m slm), presso il  quale  si trova una   biforcazione: qui si  lasciano le indicazioni per la Bassa Via del Garda e si  segue il sentiero n. 17B verso la Loc. Bagnolo e la Chiesetta della Madonna di Bagnolo (504 m slm). Superato il portico, si volta a
sinistra lungo il sentiero n. 16  per la Località Milord, ricca di monumentali castagni, su una discesa che alterna tratti sterrati a tratti cementati. L’itinerario arriva alla Chiesetta della Madonna del Rio (168 m slm), alle spalle dellaquale è visibile una suggestiva grotta con un’alta cascata. Proseguendo lungo la strada sterrata,   si supera prima il  grazioso borgo di Renzano (176 m slm)   e
poi la Strada Statale 45Bis,   tornando al punto di partenza.

Altimetria